Scetate

Si duorme o si nun duorme, bella mia,
siente pe nu mumento chesta voce.
Chi te vo bene sta mmiez’a sta via
pe te cantà sta canzuncella doce.

Ma tu nun duorme e nun te sì scetata.
Sta fenestella nun se vò arapì!
E’ nu ricamo sta mandulinata!
Scetate, bella mia, nun cchiù durmì!

’Ncielo se so arrucchiate ciento stelle,
tutte pe’ sta a sentì chesta canzone;
dicevano tra loro li cchiù belle;
se vede ca nce te ne a’ passione!

E’ passione ca nun passa mai!
Passa lo munno, essa nun passarrà!
Tu, certo, a che sto nun nce penzarrai,
ma tu sì nata pe m’affatturà!

Condividi:

Altri articoli